Giovedì 5 giugno 2014, al Politecnico di Milano, in occasione della premiazione dei 29 migliori progetti della fase pilota di PoliCultura - Expo, è stata lanciata l’edizione 2014-2015 del concorso,studenti e docenti delle scuole italiane e straniere saranno impegnati nella produzione di narrazioni multimediali attorno al tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Obiettivo: mettere la tecnologia al servizio della didattica, all’insegna dei valori dell’Esposizione Universale.

Le modalità di partecipazione sono state illustrate dal Rettore Giovanni Azzone e dal Direttore Generale della Divisione Gestione Evento di Expo 2015 S.p.A. Piero Galli  insieme al Preside Vicario della Scuola di Ingegneria Industriale e dell’Informazione Roberto Negrini e al Responsabile Scientifico di PoliCultura Paolo Paolini.

Accanto al tradizionale bando di PoliCultura, per l’anno 2013-2014, è stata infatti promossa un’edizione sperimentale legata ai temi di Expo Milano 2015, in lingua italiana e in inglese: hanno partecipato 8 nazioni, 45 classi in Italia e 33 internazionali. Banco di prova di valore per portare nelle scuole di ogni ordine e grado le opportunità di questo evento internazionale, la fase pilota del concorso ha fatto crescere tra bambini e giovani curiosità e interesse sulle tematiche legate alla corretta alimentazione, all’equità nella distribuzione delle risorse e al rispetto della natura.

Il coinvolgimento attivo degli studenti dalle scuole dell’Infanzia alle Superiori, la valorizzazione dell’attività didattica e il “Digital Storytelling” come strumento di formazione sono gli elementi che il Politecnico di Milano ed Expo 2015 S.p.A. intendono promuovere attraverso il concorso PoliCultura-Expo.